Condizioni commerciali generali

Aggiornato 22.05.2018

 

eKomi Ltd. (‘eKomi’) sviluppa e gestisce prodotti di aggregazione professionale e sistemi di valutazione e feedback (il “sistema di valutazione “eKomi”), nonché altri Software as a Service (SaaS). Sottoscrivendo il modulo d’ordine, l’azienda citata nel modulo d’ordine(di seguito ‘azienda’) acconsente alle presenti Condizioni commerciali generali (‘CCG’) su cui si basa il contratto tra eKomi e l’azienda. Il contratto acquisisce validità all’accettazione della richiesta mediante sottoscrizione da parte di eKomi.

1. Ambito di validità ed esclusione di altre CCG

1.1. Per i rapporti commerciali tra eKomi e l’Azienda in caso di stipula di (‘contratti eKomi’), sono valide le condizioni commerciali generali nella versione valida al momento della stipula del contratto, a meno che tra eKomi e l’azienda non sia stato concordato diversamente in forma scritta.

 

1.2. Condizioni divergenti dell’azienda non trovano applicazione, a meno che eKomi non abbia confermato espressamente in forma scritta la loro validità.

2. Definizioni

2.1 Il valutatore è una persona naturale che ha stipulato il contratto con il cliente finale con l’azienda per sé o per conto di un terzo e rilascia o ha rilasciato una valutazione del fornitore o del prodotto o è autorizzato al rilascio di una valutazione (‘potenziale valutatore’).

 

2.2. La recensione basata sulla transazione è una valutazione che si basa su esperienze personali, soggettive, rilasciate tramite il sistema di valutazione eKomi da parte di un valutatore, la cui valutazione

  • fa riferimento alla stipula di un contratto del consumatore con l’azienda, allo svolgimento, termine, restituzione e/o assistenza clienti nell’ambito del presente contratto del consumatore (‘recensione del fornitore), o
  • ai prodotti, servizi o altre esperienze offerti dall’azienda, che il valutatore ha acquisito sulla base di un contratto del consumatore con l’azienda (‘recensione del prodotto).

Essa consta di una valutazione in stelle e un commento di valutazione e può contenere altri elementi (come foto e video) (‘elementi di valutazione integrativi’).

2.3. La recensione non basata sulla transazione è una valutazione che si basa su esperienze personali, soggettive, rilasciate tramite il sistema di valutazione eKomi da parte di un valutatore, la cui valutazione fa riferimento a

  • l’azienda, lo svolgimento, termine, restituzione e/o assistenza clienti in assenza di un contratto del consumatore dimostrabile (“recensione del fornitore”) o,
  • prodotti, servizi o altre esperienze offerti dall’azienda, che il valutatore ha acquisito senza la presenza di un contratto del consumatore con l’azienda (“recensione del prodotto”).
  • Essa consta di una valutazione in stelle e un commento di valutazione e può contenere altri elementi (come foto e video) (“elementi di valutazione integrativi”).

2.4 Le condizioni di recensione e le regole di comunicazione contengono i principi, le norme e le condizioni che i valutatori devono rispettare per il rilascio delle valutazioni mediante il sistema di valutazione eKomi, disponibili qui.

 

2.5 Il database delle recensioni è un database di dati di tutte le valutazioni dei fornitori o dei prodotti rilevate sulla base del contratto eKomi. A meno che non siano presenti più account per l’azienda, è valida la somma delle valutazioni rilevate in riferimento ad un account, le quali costituiscono un database autonomo delle valutazioni.

 

2.6 Il commento della recensione è parte della valutazione, rilasciato dal valutatore in forma di testo libero, redatto nell’ambito della valutazione in aggiunta alla valutazione in stelle.

 

2.7 Il sigillo eKomi è la rappresentazione grafica dello status (‘status eKomi’), dell’azienda, che rappresenta la media delle valutazioni in stelle rilasciate nei precedenti 12 mesi in riferimento all’azienda, sulla base dei diversi codici di colore. Il sigillo eKomi viene assegnato solo per le valutazioni basate sulla transazione, generate con il sistema di valutazione eKomi o un servizio corrispondente al sistema di valutazione eKomi. I differenti colori hanno il seguente significato:

  • Sigillo standard:       valutazione media in stelle < 4,0 o meno di 50 valutazioni
  • Sigillo di bronzo:       valutazione media in stelle da 4,0 a 4,3
  • Sigillo d’argento:       valutazione media in stelle da 4,4 a 4,7
  • Sigillo d’oro:              valutazione media in stelle da 4,8

2.8. Il certificato eKomi è un sito Internet specifico per azienda in cui sono riportati il sigillo eKomi, l’attuale valutazione media (generata esclusivamente dalle valutazioni basate sulla transazione) e le valutazioni sull’azienda rilasciate in passato.

 

2.9. Il widget eKomi è un componente grafico web da integrare nell’offerta Internet dell’azienda, il quale riproduce il sigillo eKomi in combinazione con una valutazione selezionata a caso dell’attuale valutazione media. Il widget eKomi viene assegnato solo per le valutazioni basate sulla transazione, generate con il sistema di valutazione eKomi o un servizio corrispondente al sistema di valutazione eKomi.

 

2.10. Il contratto del consumatore è un contratto tra l’azienda e il valutatore mediante l’acquisto di un prodotto o lo svolgimento di un servizio o di altre esperienze, concluse tramite l’offerta aziendale durante il periodo di validità del contratto eKomi.

 

2.11. Il backend del cliente è un’area protetta da password nell’offerta Internet di eKomi, in cui l’azienda visualizza le valutazioni rilasciate in merito all’offerta dell’azienda e/o i prodotti/servizi, conduce un dialogo con il cliente, commenta i testi delle valutazioni, modifica le impostazioni dell’account, scarica script per l’integrazione del widget eKomi e il sigillo eKomi, ecc.

 

2.12. Il dialogo con il cliente è una procedura di comunicazione non pubblica, che può essere avviata in seguito al rilascio di una recensione dell’azienda, commentando questa valutazione. In questo caso l’azienda ha la possibilità di prendere contatto con un valutatore al fine di discutere della valutazione rilasciata. La partecipazione al dialogo è facoltativa per il valutatore.

 

2.13. I contenuti generati dall’utente sono contenuti (ad es. testi, fotografie, video, ecc.), che eKomi riceve dall’ azienda, dai valutatori o da terzi ai fini della pubblicazione. I contenuti comprendono i commenti della valutazione e gli elementi integrativi della valutazione, commenti dell’azienda e le reazioni di terzi alle valutazioni, a prodotti, servizi o aziende (“feedback di terzi”). Anche in questo caso vigono i principi, le norme e le condizioni che i valutatori devono rispettare per il rilascio delle valutazioni mediante il sistema di valutazione eKomi, disponibili qui

 

2.14. Servizi Software as a Service (“SaaS”). In questo caso eKomi agisce da fornitore tecnico di servizi. L’azienda è tenuta a verificare la legittimità della tipologia e della modalità del servizio svolto. eKomi non si assume alcuna responsabilità in merito. L’entità dei servizi e le altre condizioni sono regolate in un accordo separato, stipulato a integrazione delle presenti CCG.

 

2.15. La valutazione in stelle, in quanto parte della valutazione, è la valutazione rilasciata dal valutatore in forma di assegnazione di stelle sulla base di una scala di valutazione da una a cinque stelle. Il numero di stelle ha il seguente significato:

  • 5 stelle     =     eccellente
  • 4 stelle     =     buono
  • 3 stelle     =     sufficiente
  • 2 stelle     =     carente
  • 1 stella     =     insufficiente

2.16. La valutazione media in stelle è la media matematica di tutte le valutazioni in stelle rilasciate per il servizio offerto o per un prodotto negli ultimi dodici mesi. La valutazione media in stelle viene calcolata solo per le valutazioni basate sulla transazione, generate con il sistema di valutazione eKomi o un servizio corrispondente al sistema di valutazione eKomi.

 

2.17. L’offerta aziendale è il catalogo di prodotti o servizi (ad es. negozio online) dell’azienda, il quale è oggetto del contratto eKomi per le valutazioni del fornitore.

 

2.18. commento dell’aziendaè un commento ad una valutazione del fornitore o del prodotto o i contenuti generati dall’utente da parte dell’azienda, che viene pubblicato sulla pagina-certificato eKomi al di sotto della valutazione commentata. Vigono di conseguenza le regole di comunicazione eKomi.

 

2.19. Il prodotto dell’azienda è un prodotto o un servizio o altro tipo di esperienza, oggetto della valutazione del prodotto secondo il contratto eKomi, per cui non importa se l’azienda è il produttore del prodotto stesso o si tratta di un prodotto di terzi, offerto e distribuito dall’azienda.

3. Servizi di eKomi

3.1. La gamma precisa dei servizi svolti da eKomi è indicata nell’offerta del contratto e nella descrizione del servizio di riferimento. Le modifiche a questi servizi durante la durata del presente contratto sono consentite solo previo consenso di entrambe le parti in forma scritta.

 

3.2. Il sistema di valutazione eKomi è disponibile 24 ore su 24, sette giorni a settimana, con una disponibilità del 99 % come media annua. Sono esclusi i tempi di inattività a causa della manutenzione e dell’aggiornamento software, nonché i tempi in cui il sistema eKomi non può essere utilizzato tramite Internet a causa di problemi tecnici o di altra natura, al di fuori del controllo di eKomi (forza maggiore, negligenza di terzi, ecc.). Se possibile per eKomi, nel caso in cui i tempi di inattività per la manutenzione e l’aggiornamento del software superino le tre ore, eKomi comunicherà l’evenienza entro tre giorni dall’inizio degli interventi.

 

3.3. Nel caso in cui l’azienda si trovasse nella posizione di integrare o abbinare servizi e offerte di terzi, nell’ambito dello svolgimento di servizi di eKomi (“offerte di terzi”; ad es. integrazione di offerte di social media, feed Google, ecc.), l’autorizzazione tecnica all’integrazione/abbinamento è valida solo per i servizi di eKomi. Le offerte di terzi vengono redatte, svolte e garantite dai rispettivi fornitori terzi, eKomi non garantisce la loro funzionalità e la loro qualità.

4. Backend clienti, widget eKomi, interfacce e software (programmi/app) (Programs/Apps)

4.1. Per l’intera durata del contratto, eKomi garantisce all’azienda l’accesso al backend del cliente e gli concede il diritto limitato all’uso semplice, non sublicenziabile e non trasferibile a terzi, del backend del cliente per la durata del contratto eKomi.

 

4.2. L’accesso al backend del cliente è garantito mediante i dati di accesso di login, che eKomi mette a disposizione dell’azienda. L’azienda è tenuta a mantenere segreti i dati di accesso e le password messe a disposizione di eKomi da terzi non autorizzati e a proteggerli dall’accesso di terzi e da un abuso. L’azienda si impegna a informare immediatamente eKomi non appena viene a conoscenza che terzi non autorizzati hanno acquisito tali informazioni.

 

4.3. Se eKomi mette a disposizione dell’azienda programmi informatici, codici di programmi, documentazioni, specifiche di interfacce o altri materiali, eKomi concede all’azienda il diritto semplice, limitato, non sublicenziabile e non trasferibile, per l’intera durata del contratto eKomi, all’uso secondo il contratto, ai fini della riproduzione e della pubblicazione, se questo è necessario per l’uso previsto dal contratto.

 

4.4. L’azienda non ha la facoltà di apportare modifiche ai programmi informativi, codici di programmi, documentazioni, specifiche dell’interfaccia o altri materiali senza il consenso scritto di eKomi. La decompilazione dei programmi informatici messi a disposizione è consentita solo secondo i rigidi requisiti del § 69 e UrhG, non è consentita negli altri casi.

5. Principi relativi alla gestione delle valutazioni e dei contenuti generati dall’utente mediante eKomi

L’azienda riconosce i seguenti principi relativamente alla gestione delle valutazioni e dei contenuti generati dall’utente mediante eKomi:

 

5.1. eKomi si impegna per la raccolta professionale, la gestione e la pubblicazione di valutazioni autentiche, che riflettono l’esperienza effettiva dei consumatori. Le parti concordano inoltre che l’autenticità delle valutazioni dei valutatori è di rilevante importanza e per questo motivo rispettano il punto di vista soggettivo dei valutatori in termini di libertà di espressione, a condizione che le valutazioni non violino le regole di comunicazione o la legge in generale. In modo espresso e intenzionale non vi è alcun controllo dell’adeguatezza o correttezza della valutazione.

 

5.2. eKomi verificherà tutti i commenti di valutazione rilasciati e gli elementi di valutazione integrativi, indipendentemente dalle valutazioni in stelle rilasciate, per appurare se esse sono in accordo con le condizioni di valutazione. Se non vi sono basi di violazioni delle condizioni di valutazione, le valutazioni saranno pubblicate immediatamente sulla pagina del certificato eKomi.

 

5.3. La verifica dell’illiceità dei commenti di valutazione, nonché degli altri contenuti generati dall’utente si limita alle palesi violazioni. Escludiamo una responsabilità di contenuti non palesemente illeciti. Questo vale anche per la conformità dei contenuti alle norme di legge speciali, come ad es. la legge sulla vendita dei farmaci, le norme sul lavoro, ecc.

 

 

5.4. Se eKomi viene informata dall’azienda o da un terzo che i commenti di valutazione o altri contenuti generati dall’utente presentano contenuti illeciti, eKomi verificherà i contenuti, se la segnalazione è redatta in modo da mettere chiaramente in evidenza la violazione della norma. Nel corso del controllo, eKomi valuterà le opinioni dei soggetti coinvolti in modo commisurato alle circostanze, a condizione che sia possibile contattare le parti. In tal merito vale il punto 5.6.

 

5.5. In generale vengono oscurati solo i contenuti non consentiti nel rispetto degli altri contenuti. In caso di contenuti non consentiti nei commenti di valutazione vengono cancellati o resi irriconoscibili i contenuti non consentiti nel rispetto della valutazione in stelle (***). Una cancellazione completa della valutazione completa avviene se questa è opportuna nel singolo caso, in particolare quando è visibile una valutazione in stelle negative attribuibile prevalentemente o esclusivamente a circostanze affermate nel commento di valutazione, le quali si rivelano non vere o devono essere trattate come non vere.

 

5.6. Se gli elementi di valutazione integrativi violano le condizioni di valutazione secondo il punto di vista di eKomi, questi non saranno pubblicati.

 

5.7. Nei restanti casi le valutazioni e i contenuti generati dall’utente non vengono pubblicati per intero o in parte o vengono cancellati, se

5.7.1. eKomi o l’azienda sono esortati a farlo da parte di un tribunale o di un’altra autorità;

 

5.7.2. l’azienda o il valutatore nell’ambito di una dichiarazione di divieto rispetto ad un terzo si impegna a rimuovere o far rimuovere i contenuti, per cui eKomi si riserva di verificare la dichiarazione di divieto e le circostanze che hanno condotto al suo rilascio;

 

5.7.3. eKomi ha motivo di ritenere che le valutazioni siano riconducibili a interventi illeciti e/o manipolativi con l’intenzionalità del danno da parte dell’azienda o di terzi;

 

5.7.4. eccezionalmente vi sono circostanze, in considerazione della situazione specifica, che rendono opportuna la cancellazione o la cancellazione parziale, alla sola discrezione di eKomi.

5.8. L’azienda è tenuta a informare eKomi immediatamente circa i contenuti generati dall’utente ritenuti illeciti tramite e-mail all’indirizzo cfmlead@ekomi.de; eKomi non ha obblighi verso l’azienda di elaborare una richiesta dell’azienda, pervenuta presso eKomi dopo 12 mesi dalla pubblicazione della recensione interessata. L’azienda è obbligata a considerare le valutazioni rilasciate in riferimento all’azienda o ai prodotti.

 

5.9. eKomi può consentire a terzi il rilascio di una valutazione in riferimento ad un contratto del consumatore mediante l’invio di un link di valutazione, se il terzo dimostra in modo adeguato la stipula di un contratto del consumatore e relativamente a questo processo non è stata pubblicata una valutazione o il valutatore desidera sostituire una valutazione precedente. eKomi tuttavia non invierà link di valutazione, se il contratto del consumatore non rientra nel gruppo di selezione concordato tra eKomi e l’azienda (punto 6.3).

 

5.10. In caso di cancellazione intera o parziale delle valutazioni, eKomi può dare al valutatore interessato l’opportunità di rilasciare una nuova valutazione. eKomi può inoltre offrire la possibilità di modificare a posteriori una valutazione già rilasciata.

6. Principi e obblighi dell’azienda relativamente alla ricezione di valutazioni basate sulla transazione

6.1. La ricezione di recensioni avviene di regola tramite l’invio di un invito al rilascio di una valutazione, (‘Invito alla valutazione’).

 

6.2. L’azienda si impegna a creare i requisiti per la legittimità dell’invio di tali inviti alla valutazione al valutatore, in particolare a ricevere le dichiarazioni di consenso necessarie alla protezione dei dati e in termini di concorrenza, a documentare il rilascio di queste dichiarazioni di consenso e a mostrarle su richiesta di eKomi. L’azienda si impegna a non richiedere o far richiedere da eKomi il rilascio di valutazioni da parte di potenziali valutatori, se non vi sono i requisiti legali per tale richiesta al potenziale valutatore o essi non sono più presenti.

 

6.3. L’azienda si impegna a trasmettere al valutatore le norme di comunicazione di eKomi e a richedere il loro impegno al rispetto delle linee guida. Su richiesta l’azienda deve comunicare a eKomi la documentazione relativa a questo punto.

 

6.4. I link di valutazione generati hanno una validità di sei mesi. Dopo questo termine, non possono più essere utilizzati per il rilascio di valutazioni.

 

6.5. L’azienda si impegna a concedere a tutti i potenziali valutatori la possibilità di rilasciare una recensione in riferimento al contratto del consumatore, a condizione che vi siano i requisiti di legge. Non può essere pertanto svolta una selezione arbitraria dei potenziali valutatori. Se il committente intende concedere la possibilità di valutazione solo ad un segmento dei potenziali valutatori (‘gruppo di selezione definito’), questa pratica necessita del previo consenso scritto di eKomi. In questo caso si deve definire chiaramente il gruppo di potenziali valutatori e sulla pagina del certificato si devono indicare criteri di selezione trasparenti e ricostruibili, dal punto di vista del consumatore.

 

6.6. Se gli obblighi di prestazione principale del potenziale valutatore derivanti dal contratto del consumatore (ad es. pagamento di un prezzo di acquisto) devono essere ottemperati (ad es. pagamento anticipato) prima di quelli dell’azienda (ad es. consegna di prodotti), al valutatore deve essere data la possibilità di rilasciare una recensione prima o immediatamente dopo l’adempimento di questi obblighi. Se l’azienda assolve il proprio obbligo di prestazione principale prima del potenziale valutatore (ad es. spedizione dei prodotti), al potenziale valutatore deve essere data la possibilità di rilasciare una valutazione prima o immediatamente dopo lo svolgimento della prestazione dell’azienda.

 

6.7. Una nullità retroattiva del contratto del consumatore o una cancellazione del servizio successiva non hanno alcun influsso sulla legittimità al rilascio di una valutazione. Tuttavia ció avviene solo se la nullità retroattiva non è stata causata per dolo del valutatore.

 

6.8. Qualsiasi forma di influenza illecita sul valutatore, di manipolazione della valutazione e/o del punteggio di valutazione e qualsiasi forma di configurazione illecita del processo di valutazione non è consentita. L’azienda si impegna a evitare

6.8.1. di concedere vantaggi (sconti di prezzi, saldi, buoni, ecc.) a valutatori o potenziali valutatori per il rilascio di valutazioni positive o il non rilascio di valutazioni negative,

 

6.8.2. di minacciare svantaggi di simile tipologia per i valutatori o i potenziali valutatori in caso di rilascio di valutazioni negative,

 

6.8.3. di agire o configurare il processo di valutazione in modo da impedire o rendere difficile il rilascio di valutazioni negative,

 

6.8.4. di rilasciare valutazione in riferimento alla propria azienda o incaricare terzi (compresi i collaboratori dell’azienda) in forma immediata o non immediata,

 

6.8.5. di non intervenire in modo manipolativo sul processo di valutazione.

6.9. Per evitare la situazione in cui una selezione influisca sui risultati di valutazione, senza il consenso scritto di eKomi non è consentito interrompere o esporre la possibilità di valutazione durante la durata del contratto eKomi. L’azienda si impegna a dare ai potenziali valutatori la possibilità di rilasciare la valutazione per l’intera durata del contratto eKomi. In caso di interruzioni tecniche, l’azienda deve informare immediatamente eKomi.

 

6.10. Secondo quanto stabilito dal punto 15 l’azienda dispensa eKomi da qualsiasi responsabilità di danni derivanti dalla violazione degli obblighi derivanti dai punti da 6.1 a 6.8.

 

6.11. Fermo restando il diritto di rescissione straordinaria (cfr. punto 13.6) ed eventuali diritti di risarcimento danni, in caso di violazione dei punti da 6.1 a 6.8 può impedire immediatamente l’uso tecnico del widget eKomi e/o della pagina di certificato eKomi, impedire la ricezione di altre valutazioni, ritirare lo status eKomi e interdire l’accesso al backend del cliente.

7. Diritti e doveri dell’azienda relativamente alla pubblicità con recensioni ed elementi eKomi

7.1. L’azienda riconosce che eKomi è titolare di tutti i diritti esclusivi sul nome, logo, sigillo e anche la pagina dei certificati di eKomi.

 

7.2. Inoltre le parti concordano che ad eKomi spettano tutti i diritti d’autore relativi al database delle valutazioni e i diritti d’uso in qualità di creatore del database ai sensi della legge sul diritto d’autore. In particolare non è consentito riprodurre, diffondere o pubblicare il database o parti sostanziali di esso senza il consenso di eKomi.

 

7.3. Per le recensioni legate a una transazione, eKomi concede all’azienda il semplice diritto non trasferibile, non sublicenziabile,

  • a utilizzare, riprodurre, diffondere e pubblicare il nome e il marchio “eKomi”, il logo eKomi, il sigillo eKomi nella disponibilità dell’attuale status eKomi dell’azienda (standard, bronzo, argento o oro) e il widget eKomi nonché
  • il database delle valutazioni, parti di esso, le singole valutazioni e il punteggio di valutazione in stelle dell’azienda

 

di seguito riepilogati come “elementi eKomi basati sulle transazioni” che hanno come oggetto il proprio sito Internet e altre misure pubblicitarie proprie, che cui si basano sulle valutazioni. Un uso in riferimento ad offerte diverse da quella dell’azienda non è consentito senza il previo consenso scritto di eKomi.

7.4. eKomi concede all’azienda per le valutazioni non basate su transazioni il semplice diritto non trasferibile, non sublicenziabile,

  • di riprodurre, diffondere e pubblicare il database delle valutazioni, parti di esso, le singole valutazioni
  • di seguito riepilogati come “elementi eKomi non basati sulle transazioni” che hanno come oggetto il proprio sito Internet e altre misure pubblicitarie proprie, che fanno riferimento ai prodotti e/o ai servizi dell’azienda, su cui si basano le valutazioni. Un uso in riferimento ad offerte diverse da quella dell’azienda non è consentito senza il previo consenso scritto di eKomi. In questo caso al consumatore deve essere chiaro che le valutazioni non sono basate su transazioni.
  • Gli elementi basati e non basati sulle transazioni vengono definiti ugualmente “elementi eKomi”.

7.5. La suddetta concessione di diritte avviene a condizione del rispetto degli obblighi contenuti al punto 7.6 qualsiasi violazione degli obblighi secondo il punto 7.6 causa l’immediato annullamento dei suddetti diritti.

 

7.6. L’azienda si impegna

7.6.1. a utilizzare gli elementi eKomi esclusivamente in riferimento all’offerta dell’azienda o ai prodotti oggetto del contratto eKomi;

 

7.6.2. a utilizzare il sigillo eKomi, il widget eKomi e il database delle valutazioni (e parti di esso, comprese le singole valutazioni) esclusivamente in riferimento all’offerta aziendale o ai prodotti e/o servizi cui fanno riferimento effettivamente le valutazioni, a non dare l’impressione che si riferiscano all’azienda e viceversa. Nell’ambito delle valutazioni del prodotto l’uso in riferimento a prodotti equivalenti è consentito solo se vi è una perfetta equivalenza e si fa espresso riferimento al fatto che l’oggetto delle valutazioni riportate era un prodotto equivalente;

 

7.6.3. a non utilizzare gli elementi eKomi in modo fuorviante o illecito;

 

7.6.4. a riprodurre solo l’effettivo punteggio e media di valutazione in caso di presentazione della valutazione media in stelle e a utilizzare il sigillo eKomi sempre in conformità all’effettivo status di eKomi;

 

7.6.5. a rendere ben leggibili il sigillo eKomi e/o la valutazione media in stelle in caso di riproduzione, affinché questi siano conformi alla versione attuale (ad es. “Versione del: 01.08.2016″);

 

7.6.6. a non apportare modifiche estetiche o contenutistiche agli elementi eKomi senza il previo consenso scritto di eKomi e a non combinarli con altri loghi;

 

7.6.7. a non riprodurre nell’ambito degli elementi eKomi nessun testo come presunta citazione dei commenti di valutazione, che non sia stato pubblicato effettivamente;

 

7.6.8. a presentare le valutazioni che accuratamente riflettano l’attuale profilo di valutazione;

 

7.6.9. a non pubblicare sul sito Internet o su altri media, in cui sono integrati gli elementi eKomi, alcun contenuto illecito, discriminatorio, razzista, sessista, pornografico o che inneggi alla violenza;

 

7.6.10. 7.6.10. a informare immediatamente eKomi sui punti nodali di contenuti illeciti nei commenti delle valutazioni in forma scritta.

7.7. I diritti previsti dal punto 7.3 decadono al termine del contratto. Questo vale anche in caso di rescissione senza termini di scadenza. Al termine del contratto quadro non è consentito alcun riferimento commerciale a eKomi. In particolare è vietato utilizzare gli elementi eKomi e il database di valutazione o suggerire l’esistenza di un legame contrattuale persistente tra l’azienda ed eKomi.

 

7.8. L’azienda stessa è responsabile della legittimità giuridica della pubblicità tramite recensioni (compresa la tipologia e la modalità di presentazione); in particolare l’azienda è tenuta a verificare la correttezza dal punto di vista delle norme che regolano la concorrenza e la pubblicità (ad es. la legge sulla commercializzazione di farmaci).

 

7.9. Secondo quanto stabilito dal punto 15 l’azienda dispensa eKomi da qualsiasi danno e/o rivendicazione di terzi, derivante dalla violazione delle norme vigenti in materia pubblicitaria, in riferimento alle valutazioni (compresa la tipologia e la modalità). Lo stesso vale per la violazione dolosa degli obblighi derivanti dal punto 7.6.

 

7.10. Fermo restando il diritto di rescissione straordinaria (cfr. punto 13.6) ed eventuali diritti di risarcimento danni, in caso di violazione del punto 7.6 può impedire immediatamente l’uso tecnico del widget eKomi e/o della pagina di certificato eKomi, impedire la ricezione di altre valutazioni, ritirare lo status eKomi e interdire l’accesso al backend del cliente.

8. Commenti dell’azienda e dialogo con il cliente

8.1. I commenti dell’azienda vengono pubblicati su Internet in modo visibile per tutti.

 

8.2. I contenuti non consentiti dalle condizioni di valutazione non sono consentiti nemmeno per i commenti dell’azienda. L’azienda è tenuta in particolare a impedire la pubblicazione di contenuti non veri, minacciosi, diffamatori, molesti, razzisti, immorali, discriminanti, inneggianti alla violenza, osceni, fuorvianti o illeciti in altro modo e a non pubblicare dati personali o riferibili a persone all’interno dei commenti dell’azienda.

 

8.3. eKomi offre la possibilità di mettersi in contatto con i valutatori dopo il rilascio di una valutazione, mediante un dialogo con il cliente, se i valutatori hanno lasciato un indirizzo e-mail nel corso del rilascio di una valutazione. I valutatori non sono tenuti a partecipare ad un dialogo con il cliente e possono interrompere il dialogo con il cliente in qualsiasi momento, senza indicarne il motivo.

 

8.4. I contenuti non consentiti dalle condizioni di valutazione non sono consentiti nemmeno nell’ambito del dialogo con il cliente. Nell’ambito del dialogo con il cliente all’azienda non è consentito influire sui valutatori in modo improprio e utilizzare in modo illecito il dialogo con il cliente; per il dialogo con il cliente sono validi i punti 6.8.1, 6.8.2 e 6.8.3.

9. Uso del nome e del marchio dell’azienda da parte di eKomi; marketing delle referenze; integrazione in motori di ricerca e social media

9.1. L’azienda concede ad eKomi il diritto semplice (non esclusivo), non trasferibile e non sublicenziabile, illimitato a livello spaziale, di rappresentare il nome e il logo dell’azienda e, se questi differiscono da quelli dell’azienda, il nome e il logo dell’offerta dell’azienda nell’ambito del sito Internet eKomi, in particolare sulla pagina del certificato eKomi dell’azienda.

 

9.2. L’azienda garantisce e acconsente che la riproduzione del nome o del logo avvenga non in violazione di diritti, in particolare marchi e diritti d’autore, di terzi e dispensa eKomi secondo quanto previsto dal punto 15 da ogni rivendicazione e danno derivante dall’uso del nome e del logo su cui vigono diritti di terzi.

 

9.3. L’azienda concede ad eKomi il diritto semplice (non esclusivo), non trasferibile e non sublicenziabile, illimitato a livello spaziale, di rappresentare il nome e il logo dell’azienda e, se questi differiscono da quelli dell’azienda, il nome e il logo dell’offerta dell’azienda nell’ambito del marketing delle referenze.

 

9.4. eKomi ha pertanto la facoltà di utilizzare le valutazioni nei motori di ricerca e sui social media.

10. Altri obblighi dell’azienda

10.1. L’azienda è tenuta all’inizio del contratto a consentire a eKomi la rapida implementazione tecnica del prodotto oggetto del contratto e trasmettere dati e informazioni necessari ai partner di riferimento.

 

10.2. L’azienda è tenuta a informare eKomi immediatamente in forma scritta di eventuali modifiche alle informazioni comunicate alla stipula del contratto (ragione sociale, indirizzo di contatto, numeri di telefono, indirizzi e-mail, ecc.).

 

10.3. L’azienda è tenuta a impedire tutte le attività volte a rendere inutilizzabile, manipolare o rendere difficoltoso l’uso del sistema di valutazione dei clienti eKomi.

 

10.4. L’azienda deve segnalare immediatamente a eKomi in forma scritta anomalie e interruzioni di funzionamento del sistema di valutazione eKomi. Se le anomalie o le interruzioni del funzionamento sono causate da azioni dell’azienda, questa è tenuta a farsi carico degli esborsi occorsi per la risoluzione.

 

10.5. Se l’azienda mette a disposizione di eKomi materiale fotografico o altro materiali al fine dell’integrazione nel sistema di valutazione dei clienti eKomi (ad es. foto dei prodotti da mostrare nelle valutazioni dei prodotti), essa garantisce e acconsente a che l’uso secondo il contratto di questi materiali da parte di eKomi, in particolare la riproduzione e la messa a disposizione al pubblico non viola alcun diritto di terzi, in particolare diritti d’autore, di tutela delle prestazioni, di personalità, marchi o design. L’azienda dispensa eKomi secondo quanto previsto dal punto 15 da ogni rivendicazione e danno derivante dall’uso del nome e del logo su cui vigono diritti di terzi.

11. Protezione dei dati

11.1. Se ai fini di invitare potenziali valutatori al rilascio di valutazioni l’azienda trasmette a eKomi dati personali di potenziali valutatori, il rilevamento, l’elaborazione e l’uso dei dati secondo il contratto di questi dati personali avviene da parte di eKomi, per quanto concerne il fine e le modalità, a nome e per conto dell’azienda sulla base di un contratto di trattamento dei dati contrattuali, la cui stipula è un requisito per lo svolgimento della prestazione da parte di eKomi. Per quanto riguarda il rilevamento, il trattamento e l’uso dei dati personali l’azienda è responsabile secondo il Regolamento generale sulla protezione dei dati (RGPD) e per il rispetto delle norme sulla protezione dei dati. In particolare vige il punto 6.2.

12. Confidenzialità

12.1. Per ‘formazioni confidenziali’ si intendono tutte le informazioni e i documenti trasmessi all’altra parte, relativi a procedure commerciali della parte interessata, in particolare informazioni finanziarie, tecniche, economiche, giuridiche e fiscali che riguardano l’attività aziendale, i collaboratori o la dirigenza aziendale, le quali fanno riferimento alla parte interessata o ad un’azienda ad essa collegata (§ 15 AktG) e considerate confidenziali o la cui confidenzialità deriva dal loro oggetto o altre circostanze.

 

12.2. Entrambe le parti si impegnano a mantenere segrete le informazioni confidenziali e a utilizzare solo per lo svolgimento del contratto e del fine perseguito. La parte ricevente è tenuta a non rendere pubbliche le informazioni confidenziali né direttamente né indirettamente, in forma orale o scritta o in altro modo, a meno che tra le parti non si sia concordato diversamente.

 

12.3. Entrambe le parti sono tenute a imporre l’obbligo di segretezza a tutti i dipendenti e/o terzi che hanno accesso alle procedure commerciali definite sopra.

 

12.4. L’obbligo di segretezza secondo il punto 12.2 non è valido per informazioni:

  • già pubblicate al momento della diffusione, senza che da questo derivi una violazione della confidenzialità da parte dell’altra parte,
  • per cui l’altra parte ha espressamente conferito il consenso scritto alla trasmissione,
  • che l’altra parte ha ricevuto da altre fonti legittimamente e senza la limitazione di confidenzialità, a condizione che la trasmissione e l’uso di queste informazioni confidenziali non violino gli accordi contrattuali, né le norme di legge o altre disposizioni delle autorità,
  • che l’altra parte ha sviluppato autonomamente senza l’accesso alle informazioni confidenziali del cliente,
  • che devono essere pubblicate sulla base di obblighi di informazione, comunicazione e/o pubblicazione o disposizioni delle autorità. Se consentito, la parte con tale obbligo informa l’altra parte non appena possibile e si impegna a supportarla al meglio a procedere contro l’obbligo di pubblicazione.

13. Entrata in vigore, durata e rescissione del contratto e conseguenze della rescissione

13.1. Ai fini dell’efficacia del contratto eKomi, questa trasmette all’azienda un’offerta scritta tramite un modulo d’ordine compilato e una descrizione dettagliata dei servizi (di seguito denominati “Offerta contrattuale”).

 

13.2. Il contratto eKomi entra in vigore alla ricezione di eKomi del modulo d’ordine vincolante per legge, sottoscritto dall’azienda. La trasmissione può avvenire tramite posta, fax o e-mail (copia scansionata). Il contratto acquisisce validità all’accettazione della richiesta mediante sottoscrizione da parte di eKomi. Fa fede la data di sottoscrizione di eKomi. Il contratto eKomi non acquisisce validità, se l’azienda ha modificato i contenuti del modulo d’ordine trasmesso da eKomi.

 

13.3. L’anno di contratto inizia, salvo accordi diversi, con l’implementazione tecnica completa del sistema di valutazione eKomi nel sistema dell’azienda, indipendentemente dal giorno di entrata in vigore del contratto eKomi, al più tardi tuttavia entro quattro settimane dall’entrata in vigore del contratto eKomi, se il ritardo nell’implementazione non è imputabile a eKomi. Se l’implementazione del prodotto oggetto del contratto non viene realizzata entro quattro settimane dall’entrata in vigore del contratto eKomi, salvo responsabilità di eKomi, ha luogo il pagamento dei canoni mensili, anche se l’azienda non ha utilizzato i servizi.

 

13.4. Il contratto eKomi viene stipulato con una durata minima di 12 mesi, a partire dall’inizio dell’anno di contratto (punto 13.3). Il contratto può essere rescisso da entrambe le parti con un termine di tre mesi dalla fine dell’intervallo di tempo di 12 mesi. Se entro questo termine non ha luogo alcuna rescissione, il tempo del contratto si prolunga automaticamente di altri 12 mesi.

 

13.5. La rescissione dell’azienda deve essere inviata tramite e-mail a annullamento@ekomi.it, tramite posta a “eKomi Limited, Markgrafenstr. 11, 10969 Berlino“ o tramite fax al numero “0049 30-2000 444 998“.

 

13.6. Entrambe le parti hanno la facoltà di presentare una rescissione straordinari per motivi importanti. Un motivo importante di rescissione straordinaria da parte di eKomi sussiste in particolare se

  • l’azienda viola uno degli obblighi previsti dai punti da 6.1 a 6.8 e 7.67.5,
  • vi è un ritardo dei pagamenti di almeno due mesi.

In caso di rescissione straordinaria da parte di eKomi l’intero importo fatturato, non ancora pagato, è esigibile immediatamente entro il termine del periodo di contratto soggetto a pagamento.

13.7. La cessione o l’interruzione dell’offerta aziendale e/o dell’azienda stessa non alterano l’oggetto del contratto e non autorizzano alla rescissione.

 

13.8. Al momento dell’avvenuta rescissione, l’azienda si riserva immediatamente il diritto di utilizzare il sistema di valutazione eKomi e degli elementi eKomi. L’azienda è tenuta a interrompere immediatamente l’uso degli elementi eKomi.

 

13.9. Anche dopo il termine del contratto eKomi, questa si riserva il diritto di memorizzare le recensionisalvate sulla base del contratto eKomi per la durata di 12 mesi dal termine del contratto e di integrarle in piattaforme di collaboratori terzi (ad es. Google).

14. Prezzi, condizioni di fatturazione e pagamento, calcolo successivo

14.1. I compensi dovuti sulla base del contratto eKomi sono importi al netto dell’IVA applicabile (Germania), se questa va calcolata. Gli importi devono essere pagati immediatamente all’emissione della fattura di eKomi. L’invio della fattura di eKomi avviene in formato elettronico.

 

14.2. La fatturazione avviene con pagamento anticipato per l’intero periodo contrattuale concordato al momento dell’implementazione del servizio eKomi o al momento del rinnovo del contratto. Salvo diversamente concordato il metodo di pagamento standard è tramite addebito SEPA. In alternativa sono possibili altre forme di pagamento elettronico, previa autorizzazione di eKomi.

 

14.3. Le aziende utilizzate per lo svolgimento dei pagamenti con carta di credito sono conformi allo standard di sicurezza PCI.

 

14.4. Se l’azienda conferisce a eKomi un mandato SEPA per il pagamento dei compensi, il pagamento avviene mediante addebito sul conto corrente dell’azienda da parte della Novalnet AG, Gutenbergstraße 2, 85737 Ismaning, con ID creditore: DE53ZZZ00000004253. Il termine per la notifica (pre-notification) viene ridotto di un giorno. L’azienda garantisce la copertura sul conto corrente.

 

14.5. In caso di addebito non andato a buon fine, eKomi addebita all’azienda una tariffa di € 20,00 per addebito non concluso, a meno che il mancato pagamento o l’annullamento di esso non è imputabile all’azienda. L’azienda ha la facoltà di dimostrare che non si è verificato alcun danno o che questo è notevolmente inferiore a tale tariffa.

 

14.6. eKomi si riserva il diritto di addebitare tariffe aggiuntive per determinate tipologie di pagamento, le quali sono stabilite nei contratti eKomi.

 

14.7. Se nel contratto eKomi i compensi concordati fanno riferimento a volumi concordati (ad es. numero di richieste di recensione per intervallo di tempo) e questi volumi vengono superati durante gli intervalli di tempo concordati, l’azienda è tenuta a compensare eKomi per questi casi mediante tariffe aggiuntive addebitate in fattura.

 

14.8. Se l’azienda ritarda con il pagamento delle fatture esigibili, essa è tenuta al pagamento di una tariffa forfettaria di € 40,00. Inoltre in caso di ritardo eKomi ha diritto a ricevere il pagamento di tassi d’interesse per il ritardo del 9% sul tasso d’interesse di base, a meno che l’azienda non dimostri che il danno da interessi non sia inferiore. Non si esclude così la validità di altri diritti derivanti dal ritardo. La tariffa secondo la frase 1 va calcolata sul risarcimento danni calcolato, a meno che il danno non derivi dai costi di azioni legali.

 

14.9. L’aumento dei costi del personale e dei materiali, delle imposte e dei costi di trasporto generali, nonché l’aumento dei costi a causa dell’inflazione portano ad un aumento dei prezzi per i servizi.
Indipendente dai suddetti motivi i prezzi dei servizi possono essere aumentati del 5% per ogni anno contrattuale. L’intervallo di rescissione in questo caso è di 4 settimane.

15. Esenzione

TSe l’azienda, sulla base delle suddette disposizioni, è tenuta all’esenzione, essa deve dispensare eKomi da ogni rivendicazione e danno, riconducibili al fatto che l’azienda ha violato colpevolmente i relativi obblighi. Questa norma comprende anche l’esenzione da eventuali rivendicazioni e crediti di terzi, derivanti da una violazione degli obblighi dell’azienda verso eKomi e comprensivi del risarcimento dei costi sostenuti per le spese legali.

16. Servizi di installazione, personalizzazione e programmazione

16.1. Se eKomi svolge servizi di installazione, personalizzazione e/o programmazione per l’azienda, eKomi garantisce che i risultati degli interventi siano privi di difetti. Nell’ambito della garanzia di legge, eKomi è tenuta in particolare a risolvere messaggi di errore e difetti (miglioramento). eKomi si riserva la facoltà di scegliere la sostituzione invece del miglioramento.

 

16.2. La responsabilità secondo il punto 7.8 è valida anche in caso di modifiche specifiche per cliente, che eKomi esegue su richiesta dell’azienda. Da parte di eKomi non sussiste alcuna responsabilità per la legittimità giuridica dell’uso delle modifiche specifiche per cliente.

 

16.3. In caso di svolgimento di servizi di modifica e/o programmazione da parte di eKomi ai sistemi dell’azienda, i diritti di terzi relativi a sistemi e componenti di sistema (in particolare software) dell’azienda non vengono violati. L’azienda dispensa eKomi secondo quanto previsto dal punto 15 da qualsiasi danno derivante dalla violazione di diritti di terzi in seguito allo svolgimento dei servizi di modifica o programmazione richiesti dall’azienda

 

16.4. Se i risultati dei servizi forniti da eKomi presentano difetti, l’azienda li segnalerà immediatamente, indicando le informazioni utili al riconoscimento dei difetti. Se eKomi non è in grado di risolvere i difetti o di effettuare una fornitura priva di difetti, eKomi offrirà all’azienda possibilità di risoluzione dell’errore. Se queste possibilità sono concrete, esse valgono come adempimento successivo.

 

16.5. Le rivendicazioni per difetti – ad eccezione delle richieste di risarcimento danni – cadono in prescrizione dopo un termine di dodici mesi. Per le richieste di risarcimento danni sono valide le disposizioni al punto 17.

17. Responsabilità

17.1. eKomi ha una responsabilità illimitata secondo quanto previsto dalle norme di legge solo in caso di intenzionalità o grave negligenza, per la violazione della vita, lesioni fisiche o danni alla salute, secondo le norme previste dalla responsabilità sui prodotti, nonché nell’ambito della garanzia concessa da eKomi.

 

17.2. In caso di violazione per lieve negligenza di un obbligo, essenziale per il raggiungimento dello scopo del contratto (cosidd. obbligo cardinale), ossia fondamentale per lo svolgimento regolare del contratto e su cui l’azienda può fare affidamento regolare, la responsabilità è limitata al danno prevedibile e tipico per la tipologia dell’attività in questione. In tutti gli altri casi si esclude una responsabilità, ad eccezione delle disposizioni al punto 17.1.

 

17.3. eKomi è responsabile – indipendentemente dal motivo giuridico – nel caso del punto 17.2 per danni materiali immediati fino ad un importo di € 25.000,00 per evento di danno e per danni patrimoniali fino ad un importo di € 10.000,00 per evento di danno, tuttavia per un massimo di € 100.000,00 per anno contrattuale.

 

17.4. In caso di perdita del database delle valutazioni non vi è una responsabilità da parte di eKomi.

 

17.5. eKomi non è responsabile dei servizi di fornitori terzi (punto 3.3).

 

17.6. Nessuna delle parti è tenuta all’adempimento degli obblighi contrattuali in caso di forza maggiore e per la sua intera durata. In particolare le seguenti circostanze sono da considerarsi forza maggiore:

  • incendio/esplosione/inondazione non imputabile alla parte contrattuale,
  • guerra, rivolta, blocchi, embargo,
  • che persiste oltre le 6 settimane e scioperi dei lavoratori non causati dalla parte,
  • problemi tecnici di Internet non sotto il controllo delle parti.
  • Ogni parte contrattuale deve informare immediatamente per iscritto l’altra parte al verificarsi di un caso di forza maggiore.

17.7. The above limitations of liability also apply to the personal liability of the employees, agents and corporate bodies of the contractor.

18. Altro

18.1. L’azienda può trasferire a terzi i diritti e gli obblighi derivanti dal presente contratto solo previo consenso di eKomi.

 

18.2. La lingua originale del contratto è il tedesco.

 

18.3. Per i contratti tra eKomi e l’azienda vige il diritto della Repubblica Federale Tedesca, con esclusione del Diritto commerciale ONU.

 

18.4. Il foro competente per eventuali dispute derivanti e nell’ambito del rapporto contrattuale tra eKomi e l’azienda è quello di Berlino, in Germania.

 

18.5. Se una disposizione delle presenti CCG dovessero diventare inefficaci, la validità delle restanti disposizioni resta inalterata. La disposizione inefficace è considerata sostituita da una che si avvicina nel senso e nello scopo alla disposizione inefficace e che sia valida e sostenibile economicamente.

 

18.6. Il contratto eKomi e le dichiarazioni e le modifiche alle CCG necessitano la forma scritta. La rescissione necessita della forma scritta. eKomi ha la facoltà di modificare le presenti CCG e le condizioni di valutazione per motivi validi, in particolare come reazione ai nuovi sviluppi tecnici, alle modifiche della giurisprudenza, della condizione giuridica o di altri motivi equivalenti. Le modifiche alle CCG vengono comunicate all’azienda in forma scritta. Esse sono considerate accettate se l’azienda non le respinge entro un mese dalla ricezione di comunicazione in forma scritta. eKomi farà espresso riferimento alle modifiche nella comunicazione. Le modifiche che alterano notevolmente l’equilibro contrattuali tra le parti necessitano del consenso espresso dell’azienda.